Daniela Savini

Nasce a Teramo e risiede in San Giorgio di Mantova. Dopo gli studi riprende la naturale inclinazione per il fare artistico come mezzo e processo catartico di manifestazione e realizzazione dell’Io.

Inizia a dipingere da autodidatta a 16 anni ed esordisce pubblicamente nel 2008 con una personale premio presso la Galleria del Candelaio a Firenze. Dal 2012, dopo un incontro con il pittore e incisore Angelo Boni, inizia la pratica incisoria e si dedica con regolarità sia all’incisione che alla pittura come un fare unico di espressione dell’Io.  Per motivi pratici e per affinità con i suoi interessi e stile ha iniziato a dedicarsi principalmente alle tecniche dirette al fine di raggiungere effetti pittorici voluti.

Segnalazione di merito (ex aequo) II° Posto Biennale 2018

Vai al catalogo della Biennale in cui è presente l’artista