Roberto Tonelli

L’approccio all’incisione è scaturito quando entrando, casualmente, in un’aula dove si teneva un corso di grafica artistica si accese in me un interesse immediato; come se si realizzasse qualcosa da tempo atteso anche se non percepito.   I suoi paesaggi sono immersi in un’atmosfera atemporale ove il segno non descrive ma racconta e, grazie alla resa della luce, riscopre luoghi e momenti vissuti dall’artista sempre pronto a cogliere suggestioni, voci nascoste, corrispondenze tra l’animo altrui e le proprie emozioni; paesaggi che vengono rielaborati e trascritti sulla lastra così come la sua immaginazione li vuole per dare vita ai “luoghi dell’anima”.

Vai al catalogo della Biennale in cui è presente l’artista