Raffaello Margheri

Il suo corpus calcografico è costituito da 635 incisioni e da 107 ex libris e P.F. Opere nelle quali si osserva la costante sperimentazione delle diverse tecniche quali l’acquaforte, la ceramolle, la maniera nera, la puntasecca e la xilografia e linoleumgrafia. Soggetti prediletti paesaggi e nature morte. Ha partecipato alle più importanti rassegne e collettive a carattere nazionale e internazionale ed è presente nelle più importanti raccolte di grafica. I suoi paesaggi, spesso contrastati da ombre che sembrano sdoppiarli, sono immersi in una luce statica che conserva l’attimo emozionale dell’autore.

Vai al catalogo della Biennale in cui è presente l’artista