Pier Giacomo Galuppo

Terminati gli studi, frequenta un workshop presso l’Accademia di Belle Arti di Varsavia affinando le tecniche della litografia e della calcografia. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre in Italia e all’estero riscuotendo apprezzamenti e consensi. I suoi soggetti interpretano uno spaccato interiore di sentimenti, rappresentato da viscere che ne secernono il liquido dell’emotività dell’artista; soffermandosi con un gusto per il gesto e l’astratto, celando un soggetto, che talvolta rappresenta nientemeno che un conglomerato urbano che si contorce e si contrae su se stesso, assumendo la forma di un fantastico “giocattolo”.

Vai al catalogo della Biennale in cui è presente l’artista