Evver Karl

Karl Evver debutta nel 1987. Nell’ultimo decennio Evver è andato avanti con un inconsueto coesistere di rilassatezza ed estremismo per le tre vie nelle quali si estrinseca la sua vocazione: la pittura, sempre meno schiava di lussi ed estetismi, la fotografia, sempre più aderente a un dubbio radicale sull’identità e sulla razionalità, e l’incisione, dove il segno è utilizzato mitograficamente in totale inosservanza del conservatorismo grafico tuttora tanto forte in tale espressione artistica.

Vai al catalogo della Biennale in cui è presente l’artista